Lettori fissi

giovedì 24 novembre 2016

Forever mine!

Oggi negli Stati Uniti d'America si festeggia il giorno del Ringraziamento, un modo per ringraziare, per essere grati di quello che abbiamo avuto e abbiamo nella vita.

Ecco, io che sono quotidianamente grata per qualcosa, oggi, facevo proprio fatica a trovare qualcosa per dire "Grazie". 

Poi, un post meraviglioso di un'amica, mi ha improvvisamente aperto gli occhi. 
Sì perché dovremmo averne milioni ogni secondo di motivi per essere grati, anche per cose che ci hanno profondamente ferito e fatto soffrire, per perdite che abbiamo avuto.  


Eh, lo so, non è facile, ma credo fortemente che tutto abbia un senso, che nulla sia dovuto al caso e quindi, anche se qualcosa oggi ci fa male e forse ce lo farà per sempre, quel dolore sordo e continuo è la nostra guida il nostro compagno di viaggio.



Un più o meno grosso fardello che ci portiamo addosso, che ci fiacca, a volte, ma altre ci spinge ad andare oltre, a dare il meglio di noi. 
Ed è proprio una perdita la cosa di cui voglio essere grata oggi, un dolore che sarà mio compagno per sempre, che non mi abbandonerà mai. Ma soprattutto voglio essere grata alla vita, oltre che per la mia famiglia, per le splendide persone che sono state messe al mio fianco, che in questo periodo così duro mi sono state vicine inconsapevolmente. E la loro forza, la loro gioia, i loro caratteri sono tutti racchiusi nel giallo che è sole e calore. 
Infine un piccolo charm con l'albero della vita ci ricorda che la Vita e l'Amore che in essa vive possono vincere qualsiasi cosa.

Siamo grati.

Happy thanksgiving day!

P.s. questa tag la dedico a te, che ci  sei stato per così poco, ma che ci sarai per sempre ♡

martedì 15 novembre 2016

Partiamo con il Natale...

Non so se il mio cuore sia già in clima natalizio, anzi direi che oggi è messo a dura prova...

ma voglio pensare ardentemente al Natale con tutte le emozioni e i sentimenti buoni che a Natale si provano.

In questo articolo vi voglio mostrare come può essere presentata una semplice scatola che conterrà un regalo...

Si può fare una semplice scatola ma (se ne abbiamo il tempo) è bello creare qualcosa "intorno" al nostro regalo che mostri quanto sia importante il contenuto....

Cosi ho creato una struttura "a libro" che contiene, al suo interno, la scatola da aprire...

Ho scelto colori azzurrini, tenui, non il solito rosso e bianco natalizio, e ho aggiunto particolari per dare risalto ai messaggi che ritengo importanti...






Tutte le carte e gli abbellimenti che vedete nel mio progetto (compresa la fustella meravigliosamente bella che taglia il fiocco di neve tridimensionale) sono stati comprati nel negozio di Clelia ("il negozio della mamma di Cle" su fb) che ormai conosce i miei gusti e sa darmi suggerimenti...




Spero il progetto vi sia piaciuto e spero che questo periodo che si sta avvicinando sia per voi vero motivo di gioia... a presto!

Silvia


venerdì 11 novembre 2016

Layout del mio bullet journal

Salve a tutte!


Come alcune di voi sanno, da poco meno di un annetto mi sono avvicinata al mondo del bullet journal.
Sono admin del gruppo su Facebook ‘Bullet Journal Italia’ (https://www.facebook.com/groups/1104843572913611/?fref=ts) e del relativo account su Instagram (@bulletjournalitaliaofficial).

Farò un breve cenno sul bullet, per chi non sapesse cos’è, perché oggi in realtà voglio mostrarvi uno dei miei layout settimanali.
Il bullet journal è un sistema di organizzazione personalizzabile e flessibile.
Può essere un notebook, un album di schizzi, un quaderno o un’agenda, ma può diventare per tutti ognuna di queste cose.
Detto con una semplice frase: ci insegna a fare di più con meno.

Se, come spesso accade, viene utilizzato come planner, possiamo suddividerlo in varie sezioni, come ad esempio la vista (o layout) annuale, mensile, settimanale e giornaliera, possiamo creare dei tracker, che sono dei sistemi a scadenza mensile dove possiamo tener traccia delle attività svolte giorno per giorno e tante altre cose.
L’unico limite al nostro bullet è la nostra volontà.

Non volendo dilungarmi troppo sulla descrizione, perché davvero se ne potrebbe parlare all’infinito, oggi vi mostro come ho deciso di decorare un mio layout settimanale.




Io mi trovo molto bene con la vista su due pagine settimanale.
Ho suddiviso tutti i giorni con dei rettangoli stondati e ad ognuno ho affiancato un’immagine.
Per creare l’immagine ho fatto una ricerca su pinterest e al momento queste illustrazioni vanno molto di moda.
Dopodiché ho creato degli stickers (per saperne di più dei miei stickers vi invito nel mio gruppo https://www.facebook.com/groups/dreamanddraw/?fref=ts ) e li ho attaccati per chiudere il riquadro.
Per dare un effetto tridimensionale ho creato un’ombreggiatura sui riquadri utilizzando un tombow abt dual brush pen (definirlo pennarello sarebbe troppo riduttivo quindi vi rimando al sito europeo https://www.tomboweurope.com/en/ dove potete dare un’occhiata).
Infine ho scritto i giorni con un font corsivo e poi aggiungerò i numeri relativi.

Come potete vedere questo è un modo molto semplice per avere un settimanale decorato, ma le variabili sono tantissime e ogni mese cercherò di mostrarvi quelle più belle e particolari!

Un bacione!

Martina

giovedì 10 novembre 2016

Make a Wish Raffaele!


"Esprimi un desiderio e non dirlo a nessuno. Neanche a te stessa. I desideri si avverano quando ti dimentichi di loro."
(iBlulady, Twitter)




 Ognuno di noi vive sognando ad occhi aperti, esprimendo desideri che forse non si avvereranno mai, ma chi, come me, ama sognare, continuerà a farlo con la speranza di vederli un giorno avverati...
insomma senza desideri un uomo che cos'è ?!?

E' con questo pensiero che ho realizzato la mia nuova tag


e questo timbro della dreamerland Craft (http://www.dreamerlandcrafts.com/products.php)è perfetto





Non potevano mancare stelline foilizzate che tanto amo, e che mi ricordano la notte di San Lorenzo







Ho deciso di realizzare una frame per incorniciare il timbro ed ho inserito, come filtro, un foglio di vellum per ricreare un effetto soft... offuscato come un sogno... un desideri!!!



Ed ecco la tag 



più la osservo, più vedo i miei desideri racchiusi!!!

un abbraccio Sabrina
Con questa tag partecipo alla sfida di Storie di timbri, carta e... vi lascio il link 
http://storieditimbricartae.blogspot.it/2016/11/challenge-strars-stelle.html



lunedì 7 novembre 2016

Come utilizzare il negativo di un decoro tagliato con la Silhouette Cameo





Biglietti di Natale! Credo che insieme ai chiudi pacco ed ai pacchi regalo siano una delle creazioni più divertenti da creare per realizzare un pensiero personalizzato a chi vuoi bene.

La Silhouette, e nel mio caso la Portrait, per queste creazioni è una valida alleata: un plotter che taglia velocemente decorazioni e strutture per biglietti, tanti file fra cui scegliere  e ispirarsi. A dirla così potrebbe sembrare che io realizzi ogni natale tonnellate di biglietti in poco tempo… e invece no!!

Perchè quando la silhouette taglia il decoro sulla carta e tu sollevi il foglio, il negativo del disegno (tanti minuscoli pezzettini di carta) resta lì incollato al tappetino adesivo e ti fissa..in attesa che tu con tanta pazienza ti metta lì a staccare pezzettino per pezzettino con un coltellino o pinzetta o qualsiasi altro strumento disponibile. Io solitamente creo un biglietto o due… e poi ripongo la silhouette in bella vista sul mobile!!!
Quest’anno ho accettato la sfida dei pezzettini: ed ho deciso di studiare un mio metodo per toglierli agevolmente dal tappetino… e riutilizzarli in modo creativo!  Ovvio non ho scoperto l’acqua calda!!! Ma condivido con chi ancora non ci ha mai pensato, questo sistema per recuperare il negativo dei tagli della Silhouette J
Ho scelto un taglio tipicamente natalizio ed ho tagliato un quadrato su carta bianca ruvida da utilizzare per fare un biglietto. Ho quindi preso del nastro carta alto e prima di usarlo l’ho passato attaccato e staccato alcune volte sulla scrivania: questo serve per evitare che il decori del negativo si incollino in maniera semipermanente al nastro carta. A questo punto applico il nastro carta sul negativo del disegno facendolo aderire con una pieghetta o un righello e con delicatezza proseguo togliendo delicatamente il nastro carta scollando i pezzettini dal tappetino.




Ed ora..come utilizzare il negativo in un progetto?
 E’ semplicissimo, basta un pochino di colla e  una pieghetta: con molta attenzione si applica poca colla sui tutti i pezzettini che formano il negativo e si rovescia il nastrocarta sul foglio (o supporto) che si è scelto di decorare.  Io ho utilizzato la Tacky glue ed un foglio di carta ruvida da 220 gr per assicurarmi di non avere carta ondulata.
Si passa la pieghetta sul nastro carta in corrispondenza dei pezzettini facendoli aderire bene alla superficie e dopo aver atteso qualche minuto si toglie delicatamente il nastro carta aiutandosi con una pieghetta o pinza per scollare eventualmente i pezzi più piccoli. Et voilà! Trasferimento fatto!!





Ora non resta che decorare e creare tanti biglietti, tag chiudi pacco, atc…o quello che vi viene in mente!
Il mio “Bright Christmas”  è nei colori pastello: oltre al biglietto di auguri ho scelto di decorare delle atc (ehm..lo so..sono monotematica..ma che ci posso fare: le adoro!!).. se volete curiosare li trovate qui.

Provate la tecnica e fatemi sapere come vi siete trovate e cosa avete realizzato!
 Giuliana <3



domenica 6 novembre 2016

L'angolo di... vino

"Com’è vero che nel vino c’è la verità
ti dirò tutto, senza segreti."                                          
                                    W. Shakespeare 

Ciao fanciulle,
Oggi voglio mostrarvi una piccola card che ho creato per un dolce fanciulla ed amica, che ha uno splendido negozio di... vino a Rivoli eh eh; un' enoteca carinissima!!!
Ho scelto una tildina che ho colorato con i distress, al quale ho aggiunto un dolcissimo vino rosso

  
Adoro questa tildina!!!
Ieri sono passata velocemente da " il negozio della mamma di cle" e ho trovato lei...


Ovviamente non potevo lasciarla lì, così è venuta a Casetta con me ed oggi l'ho subito utilizzata !

Mi piace molto questa fustellina! 


Nella card, oltre alla denominazione del negozio, ho voluto inserire una frase di Goethe sul vino... e poi insomma, dovrò pur usare la mia mitica typecast rosa, no?!?


Ed ecco la card termina !!


Ora non mi resta che recapitarla alla sua destinataria!!!
Un abbraccio Chicca Sabrina 

Con questa card partecipo al challenge di storie di timbri, carta e ... con tema " stelle" vi lascio il link http://storieditimbricartae.blogspot.it/2016/11/challenge-strars-stelle.html?m=1

venerdì 4 novembre 2016

HB2U



"I compleanni vanno festeggiati. Penso sia più importante festeggiare un compleanno che il successo di un esame, una promozione, o una vittoria. Festeggiare un compleanno significa infatti dire a qualcuno: "Grazie perché sei tu". " 
[HENRI NOUWEN]





Ho scelto questa frase di Nouwen, per presentarvi i bigliettini realizzati per il compleanno di due compagni della mia
Piccola Silvia e perché credo davvero che, festeggiare, sia esattamente uno dei modi più "dolce" per ringraziare gli amici di essere esattamente come sono !  


Per il primo biglietto, ho utilizzato un timbro della tiddly inks che vegetava da tempo nel raccoglitore eh eh 


Per il sencodo ho voluto inserire uno dei miei amati orsetti forever friends della  docrafts


Per la colorazione ho abbandonato momentaneamente le matite colorate, ed ho ripreso in mano i distress... eh eh un po' a ciascuno non fa male a nessuno eh eh